marina ruberto

qualunque cosa succeda – marina ruberto

domenico gnoli

domenico gnoli

mia madre iniziò ad invecchiare il giorno in cui smise di tingersi i capelli.

non che la sua grigia criniera le impedisse di essere oltraggiosamente bella, intendiamoci.

e’ che proprio lei, quel mattino, si svegliò e decise di invecchiare.

fu una scelta che non compì per stanchezza, né perché fosse malata (godeva, anzi, di ottima salute). non la compì per raggiungere qualcuno nell’aldilà (le persone che amava erano tutte intorno a lei) e nemmeno perché si sentisse sola.

per giustificare l’abbandono dell’unica piccola civetteria che si concedeva, disse che una donna con i capelli neri, alla sua età, rischia di cadere nel ridicolo. ma in verità, il suo corpo tonico e la sua pelle levigata erano in perfetta sintonia con la folta capigliatura corvina che nessuno aveva mai trovato ridicola.

per parecchio tempo non capii e perciò non diedi importanza alla cosa. ...>>

Tags: ,

venerdì 15 ottobre, 2010 18:45:55 angeli feriti qualunque Nessun commento