jorge luis borges

vorrei trovare un altro – jorge luis borges

Tags:

domenica 28 aprile, 2013 23:23:19 respirare Nessun commento

fine d’anno – jorge luis borges

pieter bruegel il vecchio

pieter bruegel il vecchio

né la minuzia simbolica
di sostituire un tre con un due
né quella metafora inutile
che convoca un attimo che muore e un altro che sorge
né il compimento di un processo astronomico
sconcertano e scavano
l’altopiano di questa notte
e ci obbligano ad attendere
i dodici e irreparabili rintocchi. ...>>

Tags: ,

lunedì 31 dicembre, 2012 9:12:32 respirare Nessun commento

per boris

odilon redon

odilon redon

non sono più silenziosi gli specchi
né più furtiva l’alba avventuriera;
sei, sotto la luna, quella pantera
che a noi ci è dato percepire da lontano.
per opera indecifrabile di un decreto
divino ti cerchiamo invano;
più remoto del gange e del ponente
tua è la solitudine, tuo il segreto. ...>>

Tags: ,

giovedì 13 dicembre, 2012 20:12:03 silenzi Nessun commento

misteriosa forma del tempo – jorge luis borges

graziano spinosi

graziano spinosi

ringraziare voglio il divino
labirinto delle cause e degli effetti
per la diversità delle creature
che compongono questo universo singolare,
per la ragione, che non cesserà di sognare
un qualche disegno del labirinto,
per il viso di elena e la perseveranza di ulisse,
per l’amore, che ci fa vedere gli altri
come li vede la divinità,
per il saldo diamante e l’acqua sciolta
per l’algebra, palazzo di precisi cristalli, ...>>

Tags: ,

martedì 28 febbraio, 2012 15:20:03 respirare Nessun commento

un fiume che mi trascina – jorge luis borges

man ray

man ray

il tempo è la sostanza di cui sono fatto.
il tempo è un fiume che mi trascina, ma io sono il fiume;
è una tigre che mi sbrana, ma io sono la tigre;
è un fuoco che mi divora, ma io sono il fuoco

el tiempo es la sustancia de que estoy hecho.
el tiempo es un rio que me arrebata, pero yo soy el rio;
es un tigre que me destroza, pero yo soy el tigre;
es un fuego que me consume, pero yo soy el fuego.

ordinabile presso

Tags: ,

martedì 6 dicembre, 2011 23:19:52 silenzi Nessun commento

the central fact of my life – jorge luis borges

jorge luis borges e il suo gatto beppo

jorge luis borges e il suo gatto beppo

“the central fact of my life has been the existence of words and the possibility of weaving those words into poetry.”
jorge luis borges, this craft of verse

the six lectures borges gave at harvard university from 1967-68, and which were subsequently published as this craft of verse, can be listened to in their entirety here

in italia ordinabile presso

Tags:

domenica 6 novembre, 2011 11:54:09 respirare Nessun commento

qualcosa c’è che geme – jorge luis borges

michael kenna

michael kenna

siamo il tempo. siamo la famosa
parabola di eraclito l’oscuro.
siamo l’acqua, non il diamante duro,
che si perde, non quella che riposa.
siamo il fiume e siamo anche quel greco
che si guarda nel fiume. il suo riflesso
muta nell’acqua del cangiante specchio,
nel cristallo che muta come il fuoco.
noi siamo il vano fiume prefissato,
dritto al suo mare. l’ombra l’ha accerchiato.
tutto ci disse addio, tutto svanisce.
la memoria non conia più monete.
e tuttavia qualcosa c’è che resta
e tuttavia qualcosa c’è che geme. ...>>

Tags: ,

martedì 20 settembre, 2011 22:47:42 angeli feriti qualunque Nessun commento

la misura del mio tempo – jorge luis borges

michael kenna

michael kenna

e’ l’amore. dovrò nascondermi o fuggire.
crescono i muri del suo carcere, come in un sogno atroce.
la bella maschera è cambiata, ma come sempre è l’ unica.
a cosa mi serviranno i miei talismani: l’ esercizio delle lettere, la vaga erudizione,
l’apprendimento delle parole che adoperò l’aspro nord per cantare i suoi mari e le sue spade,
la serena amicizia, le gallerie della biblioteca, le cose comuni, le consuetudini,
il giovane amore di mia madre, l’ombra militare dei miei morti,
la notte intemporale, il sapore del sogno?
stare con te o non stare con te è la misura del mio tempo. ...>>

Tags: ,

giovedì 1 settembre, 2011 22:52:54 visioni Nessun commento

il nocciolo di me che non ho potuto salvare – jorge luis borges

robert mapplethorpe

robert mapplethorpe

l’inutile alba mi trova a un deserto
angolo di strada;
sono sopravvissuto alla notte.
le notti sono onde superbe; neroazzurre
pesanti onde
cariche d’ogni sfumatura di
profondi detriti e
oggetti improbabili
e desiderabili.
le notti son solite arrecare misteriosi
doni e rifiuti,
di oggetti per metà ceduti
per metà trattenuti, di
gioie con un emisfero oscuro.
vi dico che le notti
agiscono in questo modo.
la marea notturna mi ha lasciato
gli usati frammenti
e relitti: qualche odiato amico
con cui chiacchierare,
musica per i sogni, fumo di cenere amara.
ciò di cui il mio cuore affamato
non sa che farsi. ...>>

Tags: ,

domenica 25 luglio, 2010 16:34:17 angeli feriti qualunque Nessun commento

forse un dio ci inganna – jorge luis borges

francesca woodman

francesca woodman

sono l’unico uomo sulla terra e forse non c’è terra né uomo.
forse un dio ci inganna.
forse un dio mi ha condannato al tempo, quella lunga illusione.
sogno la luna e sogno i miei occhi che vedono la luna.
ho sognato la sera e la mattina del primo giorno.
ho sognato cartagine e le legioni che desolarono cartagine.
ho sognato virgilio.
ho sognato la collina del golgota e le croci di roma.
ho sognato la geometria.
ho sognato il punto, la linea, il piano ed il volume. ...>>

Tags: ,

martedì 20 aprile, 2010 14:49:43 visioni Nessun commento