erri de luca

per bottino la vita – erri de luca


non quelli dentro il bunker,
non quelli con le scorte alimentari, nessuno di città,
si salveranno indios, balti, masai,
beduini protetti dal vento, mongoli su cavalli, ...>>

Tags:

domenica 7 ottobre, 2012 11:21:42 respirare Nessun commento

quei due – erri de luca

andré kertész

andré kertész

si amavano, quei due, si regalavano libri

ordinabile presso

Tags: ,

giovedì 23 febbraio, 2012 12:22:46 respirare Nessun commento

una stanza di baci rinchiusi – erri de luca

man ray

man ray

da coriandolo di neve a valanga,
da elemosina a scrigno,
da acino a mosto, da gradino a precipizio,
da cellula a organismo, da candela a rogo
dall’infinito succede il gigantesco, così pur’io
che uso il verbo amare.
in bocca ho una stanza di baci rinchiusi
che fanno il rumore di un alveare.
poi il corpo si precipita alle labbra
come alla porta della città per applaudire

ordinabile presso

Tags: ,

lunedì 6 febbraio, 2012 15:37:04 respirare Nessun commento

tutte le ferite – erri de luca

massimo rocchi

massimo rocchi

considero valore tutte le ferite

ordinabile presso

Tags: ,

venerdì 3 febbraio, 2012 18:13:33 angeli feriti qualunque Nessun commento

cerco nei libri la lettera – erri de luca

gerhard richter

gerhard richter

cerco nei libri la lettera, anche solo la frase che è stata scritta per me e che perciò sottolineo, ricopio, estraggo e porto via. non mi basta che il libro sia avvincente, celebrato, né che sia un classico: se non sono anch’io un pezzo dell’idiota di dostoevskij, la mia lettura è vana. perché il libro, anche il sacro, appartiene a chi lo legge e non per il diritto ottenuto con l’acquisto. perché ogni lettore pretende che in un rotolo di libro ci sia qualcosa scritto su di lui

ordinabile presso

Tags: ,

giovedì 2 febbraio, 2012 12:51:49 respirare Nessun commento

nel collo di una bottiglia vuota – erri de luca

massimo rocchi

massimo rocchi

se fossi qui, ti scriverei lo stesso
imbucherei la lettera nel collo di
una bottiglia vuota
e la dovresti rompere, per leggere,
col rischio di tagliarti.
le parole tra noi, soltanto se affilate

ordinabile presso

Tags: ,

giovedì 19 gennaio, 2012 17:52:27 respirare Nessun commento

sottrazioni – erri de luca

michael kenna

michael kenna

di questo per me si tratta, di essere il resto di alcune persone, delle loro sottrazioni. porto il vuoto che mi hanno lasciato

ordinabile presso

Tags: ,

mercoledì 19 ottobre, 2011 15:09:55 angeli feriti qualunque Nessun commento

in un’isola d’estate – erri de luca

mimmo jodice

mimmo jodice

chi ha della libertà un’idea di luogo sconfinato, sa una cosa diversa dalla mia. libertà era stare in un giardino chiuso, o in un’isola d’estate: rasentare reclusioni

ordinabile presso

Tags: ,

mercoledì 21 settembre, 2011 21:01:19 respirare Nessun commento

di notte – erri de luca

robert mapplethorpe

robert mapplethorpe

è bella di notte la città. c’è pericolo ma pure libertà. ci girano quelli senza sonno, gli artisti, gli assassini, i giocatori, stanno aperte le osterie, le friggitorie, i caffè. ci si saluta, ci si conosce, tra quelli che campano di notte. le persone si perdonano i vizi. la luce del giorno accusa, lo scuro della notte dà l’assoluzione. escono i trasformati, uomini vestiti da donna, perché così gli dice la natura e nessuno li scoccia. nessuno chiede conto di notte. escono gli storpi, i ciechi, gli zoppi, che di giorno vengono respinti. è una tasca rivoltata, la notte nella città. escono pure i cani, quelli senza casa. aspettano la notte per cercare gli avanzi, quanti cani riescono a campare senza nessuno. di notte la città è un paese civile

ordinabile presso

Tags: ,

martedì 20 settembre, 2011 21:54:35 respirare Nessun commento

m’innaturo di te – erri de luca

arno rafael minkkinen

arno rafael minkkinen

c’è il verbo snaturare, ci dev’essere pure innaturare,
con cui sostituisco il verbo innamorare
perché succede questo: che risento il corpo,
mi commuove una musica, passa corrente sotto i polpastrelli,
un odore mi pizzica una lacrima, sudo, arrossisco,
in fondo all’osso sacro scondinzola una coda che s’é persa.
mi sono innaturato: è più leale.
m’innaturo di te quando ti abbraccio.

ordinabile presso

Tags: ,

venerdì 9 settembre, 2011 1:19:53 respirare 1 commento

si cresce tacendo – erri de luca

johannes vermeer

johannes vermeer

si cresce tacendo, chiudendo gli occhi ogni tanto, si cresce sentendo d’improvviso molta distanza da tutte le persone

ordinabile presso

Tags: ,

venerdì 28 gennaio, 2011 13:25:52 silenzi Nessun commento

una parola basta – erri de luca

michael kenna

michael kenna

una parola basta e mi strappi dei gridi,
mi toccherai, uscirà pronto il sangue,
mi guarderai, sarò subito cieco.
sei affanno, agguato, zuffa
appena che respiri.
se mi arrocco in difesa
nell’inverno, negli anni,
al petto conto i colpi di un passero impazzito
che sbatte ai vetri per uscire incontro.

ordinabile presso

Tags: ,

giovedì 24 giugno, 2010 13:22:56 visioni Nessun commento

nel collo di una bottiglia vuota – erri de luca

erri de luca

erri de luca

se fossi qui, ti scriverei lo stesso
imbucherei la lettera nel collo di una bottiglia vuota
e la dovresti rompere, per leggere,
col rischio di tagliarti.
le parole tra noi, soltanto se affilate

ordinabile presso

Tags:

martedì 15 giugno, 2010 23:29:31 angeli feriti qualunque Nessun commento

di sentinella al primo olè del sangue – erri de luca

erri de luca

erri de luca

le braccia s’indurirono per reggere il lavoro,
non per avvolgerti i fianchi.
gli occhi svelti a calarsi avanti ai tuoi,
si sono allenati a guardare per terra salendo
in montagna.
la bocca che ti raccoglie i baci, viene
da un’altra sete. ...>>

Tags:

lunedì 17 maggio, 2010 0:57:43 respirare Nessun commento

il silenzio è un gorgo – erri de luca

erri de luca

erri de luca

il silenzio non è uno stato di quiete, ma una tensione, quella di un gorgo in cui i suoni si avvitano attratti verso il fondo.

ordinabile presso

Tags:

domenica 4 aprile, 2010 14:40:44 silenzi Nessun commento

di più di ogni per sempre – erri de luca

domenico gnoli

domenico gnoli

aveva mani spellate da un malanno, il solo che ho amato. veneravo quelle dita screpolate, rosse, indolenzite, non l’ha creduto mai. ...>>

Tags: ,

venerdì 19 febbraio, 2010 19:25:42 angeli feriti qualunque Nessun commento

come il coltello al pane – erri de luca

erri de luca

erri de luca

“io te vurria vasà”, sospira la canzone
ma prima e più di questo io ti vorrei bastare,
io te vurria abbastà,

...>>

Tags:

giovedì 21 gennaio, 2010 21:59:33 angeli feriti qualunque Nessun commento

prontuario per il brindisi di capodanno – erri de luca

erri de luca

erri de luca

bevo a chi è di turno, in treno, in ospedale,
cucina, albergo, radio, fonderia,
in mare, su un aereo, in autostrada,
a chi scavalca questa notte senza un saluto, ...>>

Tags:

giovedì 31 dicembre, 2009 16:39:30 angeli feriti qualunque 3 commenti