edvard munch

questo fiume luminoso – aleixandre vicente

edvard munch

edvard munch

non avvicinarti.
la tua fronte, la tua infuocata fronte, la tua accesa fronte,
le impronte di certi baci,
questo bagliore che anche di giorno si vede se t’avvicini,
questo bagliore contagioso che mi rimane in mano,
questo fiume luminoso dove immergo le braccia,
dove non oso quasi bere,
per timore poi d’una vita d’ura ornai d’astro brillante.

 

non voglio che tu viva in me come vive la luce,
con questo isolamento di stella che si unisce alla sua luce, ...>>

Tags: ,

mercoledì 14 marzo, 2012 14:35:17 visioni Nessun commento

l’amore è il tuo sangue – cesare pavese

edvard munch

edvard munch

anche tu sei l’amore.
sei di sangue e di terra
come gli altri. cammini
come chi non si stacca
dalla porta di casa.
guardi come chi attende
e non vede. sei terra
che dolora e che tace.
hai sussulti e stanchezze,
hai parole – cammini
in attesa. ...>>

Tags: ,

venerdì 3 febbraio, 2012 12:50:51 respirare Nessun commento

da straniero – italo calvino

edvard munch

edvard munch

il luogo ideale per me è quello in cui è più naturale vivere da straniero

ordinabile presso

Tags: ,

venerdì 20 gennaio, 2012 11:58:09 angeli feriti qualunque Nessun commento

non è molto difficile – david grossman

edvard munch

edvard munch

non si può guarire solo con le parole. ammalarsi sì. probabilmente non è molto difficile

ordinabile presso

Tags: ,

giovedì 19 gennaio, 2012 14:57:49 angeli feriti qualunque Nessun commento

vivrai solo consacrazioni – amélie nothomb

edvard munch

edvard munch

il ricordo ha lo stesso potere della scrittura: quando vedi la parola ‘gatto’ in un libro, il suo aspetto è ben diverso dal micio dei vicini che ti ha guardata con quegli occhi così belli. eppure, vedere la parola scritta ti procura un piacere simile alla presenza del gatto, al suo sguardo dorato posato su di te. con la memoria è lo stesso. tua nonna è morta ma il ricordo di lei la fa vivere. se riesci a scrivere le meraviglie del tuo paradiso nella materia del tuo cervello magari non trasporterai nella tua testa la loro realtà miracolosa, ma la loro forza, quella sì. oramai, vivrai solo consacrazioni. i momenti che lo meriteranno saranno coperti con un mantello di ermellino e incoronati nella cattedrale del tuo cranio. le tue emozioni diventeranno le tue dinastie.

ordinabile presso

Tags: ,

martedì 20 dicembre, 2011 20:10:36 silenzi Nessun commento

scrivevo silenzi – arthur rimbaud

edvard munch

edvard munch

scrivevo silenzi, notti, notavo l’inesprimibile. fissavo vertigini

ordinabile presso

Tags: ,

lunedì 31 ottobre, 2011 18:11:46 silenzi Nessun commento

tutto era vasto e fuori tempo – milo de angelis

edvard munch

edvard munch

con l’esametro di un gatto bianco e nero
e le alberelle serene nella pioggia,
il tuo sguardo diventava astronomia
e tutto era vasto e fuori tempo e tutti
gli incubi, per un intero pomeriggio,
mi lasciarono.

ordinabile presso

Tags: ,

domenica 30 ottobre, 2011 11:47:21 respirare Nessun commento

fra i miei precipizi – mariangela gualtieri

edvard munch

edvard munch

la bambina è rimasta con me.
non è mai nata.
si sbilancia fra i miei precipizi
ride forte e lenta dorme
e forte resta
resta sempre. col suo cuore
che fa cuore col mio.
la bambina di sole azzurrina

ordinabile presso

Tags: ,

mercoledì 14 settembre, 2011 20:31:23 respirare Nessun commento

ma non avremo le mani – mariangela gualtieri

edvard munch

edvard munch

sii dolce con me. sii gentile.
e’ breve il tempo che resta. poi
saremo scie luminosissime.
e quanta nostalgia avremo
dell’umano. come ora ne
abbiamo dell’infinità.
ma non avremo le mani. non potremo
fare carezze con le mani.
e nemmeno guance da sfiorare
leggere

ordinabile presso

Tags: ,

domenica 12 giugno, 2011 13:34:22 respirare Nessun commento

la nostra immensa via silenziosa e sommersa – vincenzo cerami

edvard munch - dead mother

edvard munch - dead mother

passiamo il novanta per cento della nostra vita senza dire niente, chiusi in noi stessi. ma quante cose succedono in quel silenzio. quasi tutto. agiamo, prendiamo decisioni, pensiamo. ma facciamo anche cose di cui neanche ci accorgiamo. ...>>

Tags: ,

mercoledì 30 dicembre, 2009 16:05:47 silenzi Nessun commento