costantino kavafis

c’era un impedimento – costantino kavafis

liu bolin

liu bolin

dalle cose che feci o dissi
non cerchino d’indovinare chi fui.
c’era un impedimento a trasformare
il mio modo di vivere e di agire.
c’era un impedimento che m’interrompeva
molte volte che stavo per parlare.
dalle mie azioni meno appariscenti
e dai miei scritti più velati –
da questo solo mi conosceranno.
anche se forse non varrà la pena
che faccian tanti sforzi per capirmi.
più avanti – in una società perfetta –
apparirà di certo qualcun altro
che mi somigli e come me sia libero

ordinabile presso

Tags: ,

domenica 11 dicembre, 2011 21:58:40 angeli feriti qualunque Nessun commento

forma e colore a parole e frasi – costantino kavafis

andré kertész

andré kertész

e se non posso dire del mio amore –
se non parlo dei tuoi capelli, delle labbra, degli occhi,
serbo però nell’anima il tuo viso,
il suono della voce nel cervello,
i giorni di settembre che mi sorgono in sogno:
e dan forma e colore a parole e frasi
qualunque tema io tratti, qualunque idea io dica

ordinabile presso

Tags: ,

sabato 3 settembre, 2011 20:06:10 silenzi Nessun commento