andrea zanzotto

più m’avvicini – andrea zanzotto

luigi ghirri

luigi ghirri

vitalmente ho pensato a te che ora
non sei né soggetto né oggetto
né lingua usuale
né gergo né quiete né movimento
neppure il né che negava
e che per quanto s’affondino
gli occhi miei dentro la sua cruna
mai ti nega abbastanza
e così sia: ma io credo
con altrettanta forza in tutto il mio nulla, ...>>

Tags: ,

martedì 18 ottobre, 2011 22:39:59 angeli feriti qualunque Nessun commento

che sarà della neve – andrea zanzotto

andrea zanzotto

andrea zanzotto

che sarà della neve
che sarà di noi?
una curva sul ghiaccio
e poi e poi… ma i pini, i pini
tutti uscenti alla neve, e fin l’ultima età
circondata da pini. sic et simpliciter?
e perché si è – il mondo pinoso il mondo nevoso -
perché si è fatto bambucci-ucci, odore di cristianucci,
perché si è fatto noi, roba per noi?
e questo valere in persona ed ex-persona
un solo possibile ed ex-possibile? ...>>

Tags:

martedì 18 ottobre, 2011 22:23:21 angeli feriti qualunque Nessun commento