ora so perché – rainer maria rilke

luigi ghirri - nebbia

luigi ghirri - nebbia

ora so perché dal nostro incontro non è potuto nascere nulla di concreto: perché tu, o eri me con tutte le tue forze e quindi sovrabbondante, oppure eri il mio contro-io, diventando ovviamente un advocatus diaboli, un doppio pallido e un costante oppositore, senza fondamenta personali. quanto io possa aver sofferto per tutto questo è difficile da dire, è comunque sarebbe del tutto inutile indagarlo ora, per tutti e due. le belle lettere che di quando in quando mi scrivevi, sembravano in realtà scritte da me, nel mio stile; ma erano più i giorni in cui non mi scrivevi affatto…

rainer maria rilke a lou a. salomé

Tags: ,

sabato 2 gennaio, 2010 18:17:19 angeli feriti qualunque

Leave a Reply