nasco cespuglio albero da frutta canzone

salvatore marrazzo - visioni dell'amarezza

salvatore marrazzo - visioni dell'amarezza

in questo splendido isolamento
troppo tranquillo per essere me
per difendermi
per arrendermi
mi son riprodotta per clonazione
e ora non sento, esisto.

sherazade è qui ma non è questa
piena di reti e di capelli
con occhi d’alga
e cuore di corallo

eppure nello spazio tra le parentesi tonde delle tue braccia
frinivo e frinivo, cantavo e cantavo senza pensare all’inverno.
tutto di corsa vivere andare tornare essere felice cambiare

oggi silenziosa
sono prezioso paravento a parare una terribile assenza  di vento
sono erba troppo ordinata troppo immobile mai disturbata mai seduta
porta impolverata dal tempo che si chiude senza cigolare

nasco cespuglio albero da frutta canzone
mi deformo in plastica tavola calda neon
che fugge guardando il tramonto che si incendia

Tags:

martedì 30 marzo, 2010 23:07:11 note a margine

Leave a Reply