come il coltello al pane – erri de luca

erri de luca

erri de luca

“io te vurria vasà”, sospira la canzone
ma prima e più di questo io ti vorrei bastare,
io te vurria abbastà,

come la gola al canto come il coltello al pane
come la fede al santo io ti vorrei bastare.
e nessun altro abbraccio potessi tu cercare
in nessun altro odore addormentare,
io ti vorrei bastare,
io te vurria abbastà.

“io te vurria vasà”, insiste la canzone
ma per un po’ di meno di questo io ti vorrei mancare
io te vurria mancà,
più del fiato in salita
più di neve a natale
di benda su ferita
più di farina e sale.

e nessun altro abbraccio potessi tu cercare
in nessun altro odore addormentare,
io ti vorrei mancare
io te vurria mancà

ordinabile presso

Tags:

giovedì 21 gennaio, 2010 21:59:33 angeli feriti qualunque

Leave a Reply