questa cospirazione dell’invisibilità – alejandra pizarnik

liu bolin

liu bolin

in questa notte in questo mondo
le parole del sogno dell’infanzia della morta
non è mai questo ciò che uno vuole dire
la lingua natale castra
la lingua è un organo di conoscenza
del fallimento di ogni poema
castrato dalla sua stessa lingua
che è l’organo della ri-creazione
del ri-conoscimento
ma non quello della ri-surrezione
di qualcosa in maniera di negazione
del mio orizzonte di sofferenza con il suo cane
e niente è promessa
tra il dicibile
che equivale a mentire
(tutto quello che si può dire è bugia)
il resto è silenzio
solo che il silenzio non esiste
no
le parole
non fanno l’amore
fanno l’assenza
se dico acqua, berrò?
se dico pane, mangerò?
in questa notte in questo mondo
straordinario silenzio quello di questa notte
quello che succede nell’anima non si vede
quello che succede nella mente non si vede
quello che succede nello spirito non si vede
da dove viene questa cospirazione dell’invisibilità?
nessuna parola è visibile.
in questa notte, in questo mondo

ordinabile presso

Tags: ,

lunedì 7 gennaio, 2013 19:15:13 silenzi

Leave a Reply