la luce aveva un corpo – paul eluard

paul eluard

tu sei venuta il fuoco allora si è ridesto
l’ombra ha ceduto il gelo di quaggiù s’è incrinato
e la terra s’è coperta
della tua chiara carne e mi sono sentito leggero
sei venuta tu era vinta la solitudine
ora avevo una guida sulla terra ora sapevo
dirigermi sapevo me smisurato esistere
avanzavo vincevo più tempo più spazio

andavo verso di te io andavo
senza fine verso la luce
la luce aveva un corpo la speranza
tendeva la sua vela

ordinabile presso

Tags:

sabato 26 maggio, 2012 19:21:05 respirare

1 commento to la luce aveva un corpo – paul eluard

  • Mirionimo scrive:

    I raggi delle tue braccia schiudevano
    La nebbia la tua bocca era una goccia
    Delle prime rugiade

  • Leave a Reply