non c’è montagna che li meravigli – rainer maria rilke

andré kertész

andré kertész

io temo tanto la parola degli uomini.
dicono sempre tutto così chiaro:
questo si chiama cane e quello casa,
e qui è l’inizio e là è la fine!
e mi spaura il modo, lo schernire per gioco,
che sappian tutto ciò che fu e che sarà;
non c’è montagna che li meravigli;
le loro terre e giardini confinano con Dio!
vorrei ammonirli, fermarli; state lontani!
a me piace sentire le cose cantare!
voi le toccate diventano rigide e mute!
voi mi uccidete le cose!

Tags: ,

venerdì 19 settembre, 2014 15:11:47 visioni

Leave a Reply