a muovere le stelle – efraim medina reyes

vincent van gogh

vincent van gogh

noi due abbiamo avuto dei buoni momenti, abbiamo avuto dialoghi e sogni, abbiamo avuto citazioni e canzoni, abbiamo avuto sesso con amore, sesso con magia, sesso con sangue e follia. forse voglio negare quel tempo ma sarò qui a ricordare che le ho insegnato a muovere le stelle, a leggere scrittori con i controcazzi, a capire ciò che i nostri occhi non vedono, ciò che non si sente, le creature dell’oscurità. lei mi ha insegnato a sapere e questo almeno è sicuro. lei è schiva, silenziosa, con ferite antiche. devi amarla con attenzione, può diventare fredda e dura come un rospo di gesso, può chiudersi in se stessa come una chiocciola offesa

ordinabile presso

Tags: ,

mercoledì 19 ottobre, 2011 20:03:07 angeli feriti qualunque

Leave a Reply